Jump to content

AmanteMercedes

Appassionati
  • Content Count

    3073
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1978 Buono

About AmanteMercedes

  • Rank
    Don Alfredo
  • Birthday 05/26/1984

Informazioni di Profilo

  • From
    Array
  • Following F1 since
    Array
  • Driver
    Array
  • Former Driver
    Array
  • Team
    Array
  • Track
    Array
  • Best Race
    Array

Recent Profile Visitors

2755 profile views
  1. Mercedes è una vettura per tutte le stagioni: buona sia in Ungheria che a Monza che sono all'opposto, Molto forte su circuiti come Barcellona, Silverstone ecc.. Ferrari ha una vettura strana con poco carico forte ma non dominante sui circuiti veloci. RBR buona ma a SPA non c'era e a Monza ha sbloccato la quarta unità. Da Monza ne usciamo male, anzi malissimo con una situazione di due contro uno non sfruttata, piloti molli e tecnici svagati. Il doppio podio è comunque un buon incasso.
  2. Le due vittorie Ferrari nelle ultime due gare non sono tanto il frutto di un miglioramento della vettura, ma di una vettura molto particolare, con poco carico quindi velocissima in rettilineo. Su alcuni tracciati riescono a trovare la coperta lunga (aggiungendoci magari una prestazione particolare del pilota o una buona strategia), ma su altri la coperta diventa cortissima, mentre Mercedes più o meno ha sempre una buona vettura. Peccato per i punti buttati in Germania e per la gara sottotono in Austria.
  3. Leclerc è tanta tanta tanta roba.
  4. Inchiniamoci a Leclerc. Team Mercedes bocciato, come a Spa hanno sbagliato tutto. Vettel oggi esce con le ossa rotte, girarsi così mentre il tuo compagno vince a Monza e prenota il mondiale 2020 è una brutta botta(s).
  5. Peccato. Bisognava essere più bravi al pit dove abbiamo dilapidato un secondo, e essere più reattivi nel fare la fermata qualche giro prima. La Ferrari con il suo assetto scarico è una saetta in rettilineo, poi nel guidato va in crisi. Sembra una scuderia "underdog" con un progetto super specializzato per certi circuiti, ma ovviamente con tutto quello che consegue l'essere una vettura di un top team in mano a fuoriclasse come Vettel e campione in erba come Leclerc. A Monza non ci sarà niente da fare è una pista da zero carico. Ovviamente poi i conti tornano nell'ottica del complessivo delle gare visto che circuiti con queste caratteristiche sono pochi. Ciò non toglie che si potevano far meglio alcune cosine qui a Spa. Sorridiamo giusto guardando la classifica iridata visti i ritiri di Verstappen, il quarto posto di Vettel sacrificato per la vittoria di Leclerc e la ronfata colossale di Bottas ormai versione caffé deca.
  6. Bravo Leclerc. Alla fine quel secondo del pit stop è costato qualcosa. Comunque, con Verstappen ritirato e Vettel quarto direi che per il mondiale è una buona tappa.
  7. che dire, ieri scusate non ho commentato, non volevo mancare di fare i complementi a Leclerc e Ferrari per la pole, ma poi con gli eventi di GP2 non mi andava più di tanto di parlare della gara. Vediamo oggi come va sul passo gara. Mercedes farà anche attenzione a non spremere troppo il motore visti i due problemi di Perez e Kubica. La Mercedes è vettura con caratteristiche che non si sposano con SPA e Monza, ma credo che il tutto nasca dal fatto che Ferrari ha realizzato una vettura con poco carico e quindi si esasperano le differenze su alcuni circuiti. Ma nel complesso, che è quello che conta, finora non c'è dubbio quale sia il progetto più funzionale.
  8. Domani spero abbiano la decenza della sobrietà. Capisco che si dovrà disputare la corsa, ma per favore niente podio, niente musichette, niente sigle, niente giornalisti sdraiati in pit lane.
  9. peraltro anche per Correa la situazione è ancora da vedere ... sono in lacrime. Si tratta di ragazzi giovanissimi.
  10. Buonasera amici, stavo per venire a commentare la F1, quando mi sono ricordato della Gp2. Purtroppo ho visto su twitter il video dell'incidente e sono sbiancato. La notizia che Hubert non ce l'ha fatta è terribile. Terribile. Terribile. Mi viene da piangere.
  11. Sapevo che questa storiella della vernice era un po' romanzata per non dire fasulla. Tra cinquant'anni magari racconteranno ai nipoti che la Mercedes del 2019 la guidava un cantante RAP scovato per le strade di qualche quartiere di periferia Scherzi a parte, documenti storici molto preziosi. La cosa che mi ha sempre fatto dubitare della veridicità della favoletta è che anche l'Auto Union aveva queste carrozzerie alluminio, cosa che probabilmente non avrebbe avuto senso se l'argento avesse rappresentato un segno distintivo Mercedes. Comunque, ogni leggenda ha sempre una piccola bugia di fondo.
  12. Un pilota per essere immortale deve vincere con la Ferrari. Poi con questa sarebbe una bella sfida!
×
×
  • Create New...