Vai al contenuto

Old Hairpin

Osservatori
  • Numero messaggi

    25
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

64 Neutrale

Informazioni di Profilo

  • Segue la F1 dal
    1970
  • Pilota
    nessuno
  • Pilota passato
    Parecchi...
  • Team
    nessuna
  • Circuito
    Donington
  • Best Race
    Zeltweg 1976
  1. Old Hairpin

    Fittipaldi Copersucar

    Ciao Gio, si li ho, c'è su pochino però. Ho recuperato delle fotografie all'archivio Actualfoto e in agosto vado a fare qualche foto a una vettura completa in Inghilterra. Ma se mi trovi qualcosa di inedito mi sdebito di sicuro!
  2. Old Hairpin

    Fittipaldi Copersucar

    Ciao a tutti, mi attacco a questo thread perché sto rimettendo assieme una Fittipaldi F7, una ex Wolf per intenderci. Ho parecchie fotografie della vettura completa ma abbastanza poche dei dettagli tecnici che vorrei fossero il più possibile rifatti come in origine. Se qualcuno mi volesse aiutare nella ricerca di fotografie del genere in qualche modo verrà sicuramente ricompensato! la vettura è quella che è stata adoperata fino al gp di Inghilterra 1980, guidata da Emerson stesso e da Keke Rosberg. Grazie in anticipo a tutti!
  3. Old Hairpin

    Ciao Jules!

    Ok, vero anche questo. Però credimi, dal mio divano dove stavo guardando la gara con mia figlia, appena uscito Sutil ho detto "Safety Car, subito" Non serve a nulla, certo, ma è solo per chiarirti il mio pensiero.
  4. Old Hairpin

    Ciao Jules!

    Adria 2004, Campionato italiano di F3. Un pilota si gira e va in sabbia all'esterno del terzo tornante (curva da 60 km h), in una posizione non di pericolo estremo, ma comunque imbarazzante, e per toglierla ci vuole il Merlo (grosso trattore con braccio meccanico). Il direttore di corsa neutralizza la gara con la SC e SOLO DOPO fa entrare il Merlo. Giusto così. Non si doveva fare diversamente. Varano, 1996, sempre F3 italiana. Pioggia, pista viscida che va però ad asciugare. Alla staccata della parabolica una macchina va in sabbia e un trattore va a recuperarla adoperando la via di fuga, mentre la gara continua. Spettatori e team manager hanno protestao vivacemente durante il fatto, e il direttore di corsa fece il giro delle tende, scusandosi con tutti per il pericolo corso. E non era, fortunatamente, successo niente.
  5. Old Hairpin

    Ciao Jules!

    Tutto vero, caro Gio. Tutto vero. Sai perfettamente che io sono sempre stato schierato contro i processi per gli incidenti in pista, quelli riguardanti incidenti in corsa, proprio perché il rischio che il pilota si prende quando viene legato in macchina è figlio di una decisione consapevole. Ma qui si tratta di una cosa diversa, diversa anche dal business, perdonami, ma non c'entra che nessuno abbia alzato il piede. Che Jules non abbia alzato il piede, o che si sia rotta una sospensione, o che sia rimasto senza freni e chi più ne ha più ne metta, non sposta il discorso: se fosse uscito contro le barriere probabilmente sarebbe ai box a cristonare e null'altro. La presenza della gru, che ripeto ancora, era colpevolmente lì, ha creato la tragedia, le cose che hai, giustamente, non sono state la causa; hanno solamente innescato gli eventi. Certo, se andava bene ci saremmo ancora una volta passati sopra, invece non è stato così, ma non va bene. La responsabilità questa volta è precisa, e non certo dei piloti.
  6. Old Hairpin

    Ciao Jules!

    Caro Gio, Motorsport is dangerous, e su questo sono assolutamente d'accordo. Nessuno ha obbligato Senna a sedersi nella Williams col piantone saldato in maniera errata, così come Rindt stesso non collegava i cosciali delle cinture perché gli davano fastidio. Ma la sabbia del Mugello quando Alfredino andò dritto alla staccata della S.Donato DOVEVA essere fresata per rallentare l'eventuale uscita, il muretto di Magione contro il quale si infranse il casco e la vita del povero Sandrino Corsini ( una dinamica drammaticamente simile a quella di ieri) NON DOVEVA essere li. La gru, ieri, NON DOVEVA essere li, in pista, a gara aperta. Il rischio insito nelle corse non potrà mai essere cancellato, ma i pericoli evitabili bisognerebbe cercare di averli sotto controllo; questo ieri non è successo. E nemmeno c'entra, con l'incidente di ieri e pur ritenendo giuste molte delle critiche al sistema, il parco chiuso, l'orario di partenza, la pioggia. Sarebbe potuto succedere anche a pista asciutta, con le gomme nuove e con il sole splendente, semplicemente la gru NON DOVEVA essere li.
×