Vai al contenuto

Gian Luca 60

Appassionati
  • Numero messaggi

    449
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    1

Gian Luca 60 last won the day on August 10 2014

Gian Luca 60 had the most liked content!

Reputazione comunità

1.104 Buono

1 che ti segue

Che riguarda Gian Luca 60

  • Compleanno 15/01/1960

Informazioni di Profilo

  • Luogo
    Cagliari
  • Segue la F1 dal
    1974
  • Pilota passato
    Ayrton Senna
  • Circuito
    Brands Hatch

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

1.129 ospiti/utenti
  1. Gian Luca 60

    Motomondiale 2016

    Dovizioso a differenza di Melandri è sempre stato conscio del fatto di essere due gradini sotto agli altri piloti e quindi ha incentrato questa parte della sua carriera sullo sviluppo di una moto completamente nuova e il tutto senza fare casino. Se Dovizioso avesse avuto la testa di Melandri si troverebbe in Superbike o in qualche campionato minore già dal 2011. Melandri si è sempre montato la testa in base agli elogi che riceveva per poi sbatterci pesantemente il muso alla prima occasione utile con il risultato che si è trovato fuori dal giro in un amen perché appunto non aveva testa. E non scordiamoci che lui è stato il primo "nuovo Rossi" pompato dalla Gazzetta prima e dalla solita banda Mediaset poi e questo per lui ha influito pesantemente perché talento ne aveva parecchio anche se non sarebbe mai arrivato al livello di Rossi nel modo più assoluto.
  2. Gian Luca 60

    Motomondiale 2016

    Il solito pubblico che era esperto di Louis Vuitton cup ai tempi di Azzurra e parlava di strambate e virate facendo impallidire Cino Ricci e successivamente gli stessi si sono trasferiti sulle piste innevate con l'esplosione di Tomba e, infine, si è raggiunta l'apoteosi con Meda e i suoi compagni di merende che hanno ridotto questo sport in una sagra della denigrazione.
  3. Gian Luca 60

    [Motomondiale] 2015.17 - GP Malesia

    Riesumerei la gabbia in cui si allenava l'Inter di Orrico e ci butterei dentro qualche animaletto affamato a caso
  4. Gian Luca 60

    Il futuro di Monza

    seee vabbè, l'autorevolissimo Il Pornale
  5. Gian Luca 60

    Il futuro di Monza

    Aspetto un commento di Muresan con ansia
  6. Gian Luca 60

    [Motomondiale] 2014.11 - GP Repubblica Ceca

    A Chili sarà scesa una lacrimuccia in questo momento
  7. Gian Luca 60

    [Motomondiale] 2014.09 - GP Germania

    10, 100, 1000 volte meglio una 250cc due tempi, non queste robe monomarca che servono a far divertire "il tifoso medio" ma che non regalano nulla di nuovo sotto il sole, visto che moto con telaio prodotto da una casa e motore di un altro tipo sono sempre esistiti, vedere il rotax aprilia primo stadio che altro non era che una evoluzione di un motore Kawasaki 250 con cui corse Loris Reggiani nel 1984 e che portò alla nascita della 250cc tra le più vincenti di sempre. Inoltre questo continuo guidare di traverso con quelle storture stradali che vengono spacciate come classe di mezzo non servono a nulla, e ripeto ciò che ha detto qualcuno poco sopra ossia che in questa categoria uno può fare grandi cose una domenica e poi sparire per 3-4 gare, che tradotto in soldoni sta a significare che questa categoria come la fantomatica moto3 con quei tosaerba pseudo-ecologici non servono a nulla se non a fare felici i tifosi medi che si incantano a una derapata finta come Giuda
  8. Gian Luca 60

    MotoGP 2002/2013: chi vi ha deluso?

    No calma calma l'unico paragone che volevo chiarire è che entrambi, nello stesso anno, hanno fatto delle scelte che gli si sono ritorse contro vedasi l'eventuale passaggio di Villeneuve in Mclaren e la permanenza di Biaggi in Honda con la strada sgombra da rivali negli anni pre Rossi tutto qui in quanto ad analogie ovvio che non paragono le due carriere, visto che il buon Max fino a due anni fa vinceva con merito il titolo mondiale.
  9. Gian Luca 60

    MotoGP 2002/2013: chi vi ha deluso?

    Bé è sempre una mia opinione giusta o sbagliata che la si ritenga...il mio discorso era riferito agli anni di 500/Motogp di Biaggi che da quella disgraziata scelta del passaggio in Yamaha sono diventati anni di calvario fino al tremendo 2005. E questo lo dico da grande tifoso di Biaggi quale sono sempre stato, poi ognuno la pensa come meglio crede
  10. Gian Luca 60

    MotoGP 2002/2013: chi vi ha deluso?

    Si effettivamente c'era lo zampino di Fiorani per quanto riguarda Rossi ma a smuovere le carte a livello italiano per nome di Honda c'è sempre stato di mezzo Carletto Florenzano, che dopo che Biaggi aveva risposto presente ai dollari della Yamaha, si era adoperato per trovare quanto di meglio offriva allora il mercato per sostituire il grandissimo Mick che aveva forzatamente appeso casco e tuta al chiodo. Il meglio che offriva il panorama motociclistico ovviamente era Rossi che aveva dalla sua la giovanissima età e un talento naturale che lo ha fatto diventare il campione che è diventato con il passare dei mondiali vinti. Biaggi mi ricorda molto da vicino Jacques Villeneuve perché entrambi si sono bruciati le carriere con le loro stesse mani e nello stesso anno. Entrambi hanno voluto provare delle nuove avventure rivelatesi fallimentari ed entrambi si sono bruciati le rispettive carriere nelle categorie regine.
  11. Gian Luca 60

    MotoGP 2002/2013: chi vi ha deluso?

    Se Biaggi avesse ottenuto dei risultati ottimi con la Honda nel 99-2000 Rossi non sarebbe andato in Hrc ma in Yamaha o Suzuki, parola di Carlo Florenzano. Corsi e ricorsi storici che servono giusto per passatempo
  12. Gian Luca 60

    MotoGP 2002/2013: chi vi ha deluso?

    Il suo errore più grande ritengo sia stato l'essere passato in Yamaha nel 1999 che col senno di poi si è rivelato il più grande rimpianto per Biaggi visto che, parer mio nel 1999 e 2000 non ci sarebbe stato molto da discutere con i vari Criville e Roberts Jr.
  13. Gian Luca 60

    World Rally Championship 2014

    Si parla di uno spostamento del tracciato del Rally d'Italia. Dalla Costa Smeralda si dovrebbe scendere verso la Riviera del Corallo (Alghero e dintorni) perché così vogliono team e sponsor. Come caratteristiche di tracciato non dovrebbe differire più di tanto dagli ultimi Rally o pseudo tali che si sono disputati negli ultimi anni.
  14. Gian Luca 60

    Motomondiale 2014

    Altra cosa "strana" di quella gara fu che a soffrire furono le Dunlop di Capirossi che in tutta la stagione andavano che una meraviglia mentre non ebbero alcun problema le Michelin sulla Honda Rothmans di Biaggi che quell'anno ne vide di tutti i colori per colpa di quelle coperture non di livello rispetto alle stagioni precedenti (bis mondiale di Cadalora su stessa moto e coperture) tant'è che Biaggi decise di tornare all'Aprilia ma non nel team Valesi con cui corse precedentemente ma nel team ufficiale che aveva appena appiedato la storica prima guida Reggiani che passò allo svezzamento della bicilindrica in 500cc. Corsi e ricorsi storici. C'è chi ha perso un mondiale per una gomma scadente e chi si è costruito una carriera per lo stesso problema! Conoscendo il carattere di Biaggi ci sarà anche dell'altro sotto ma sicuramente anche le gomme influirono parecchio nel ritorno a Noale!!
  15. Gian Luca 60

    Motomondiale 2014

    Diciamo che nel lotto degli Hondisti era il peggiore quell'anno...non a casa vinse l'unica gara stagionale in una pista dove nessuno voleva correre visto che le condizioni erano pericolosissime rispetto alla media (e la media di quegli anni era molto pericolosa rapportata agli standard attuali di sicurezza visto che ti ritrovavi delle balle di fieno a bordo pista) e francamente non so chi meritasse di più quel titolo tra Spaan e Capirossi e ti spiego pure il perché. Diciamo che Capirossi era uno che si piazzava quasi sempre entro i primi (se proprio devo paragonarlo a qualcuno dico Hayden nel 2006) mentre Spaan era uno alla Stoner ducatista ossia poteva distruggere gli avversari ma poteva rovinare le gare con le sue stesse mani. A corredo c'erano i vari Gresini, Romboni, Casanova, Raudies Aspar Martinez (unico non Hondista tra questi, infatti aveva lasciato la Derbi per correre con la Cobas, iridata con Criville nel 1989) che si giocavano i podi e qualche vittoria di tappa sparsa qua e la così come appunto Prein che era uno di loro. Guardando i risultati del mondiale ci si può porre quel dubbio sul perché non si sia giocato il titolo ma personalmente ritengo che lui non lo meritasse affatto. Piccola nota aggiuntiva anche sulla solidarietà tra piloti che abbiamo visto nel 1990 ma non ad esempio nel 1993. La vittima fu lo stesso Capirossi che perse il titolo per una manciata di punti a discapito di Harada con la sua Yamaha per una errata gestione degli pneumatici a Jarama e davanti a lui si piazzarono 2 piloti italiani non proprio galantuomini quanto Casanova, Rombo e Gresini ossia Reggiani e Biaggi che non fecero nulla per aiutare Loris a vincere il titolo e si piazzarono davanti. Posso condividere il fatto che Reggiani corresse per una marca differente da Capirossi (Aprilia vs Honda) ma Biaggi e Puig si che potevano aiutarlo. L'unico che si distinse fu Rombo che non infierì e non lo superò.
×