Vai al contenuto

Davide Hill

Appassionati
  • Numero messaggi

    3.389
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    49

Davide Hill last won the day on November 11 2018

Davide Hill had the most liked content!

Reputazione comunità

9.782 Professore

9 che ti seguono

Informazioni di Profilo

  • Luogo
    Civitavecchia
  • Segue la F1 dal
    1988
  • Pilota
    Vettel
  • Pilota passato
    Mansell - Hill
  • Team
    Toro Rosso - Williams
  • Circuito
    Silverstone
  • Best Race
    Monza 2008

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

4.290 ospiti/utenti
  1. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Come mussolini! Hulkssolini... Immagine geniale. Il missile sulla freccia di Kvyat è la ciliegina sulla torta...
  2. Davide Hill

    TEST 2018 - S4 - Abu Dhabi 27-28 novembre

    Russell col 63 si. E' il suo numero, è "ufficiale e correrà con quello Norris col 47 non credo. E comunque non è "ufficiale". Gelael, Fittipaldi e compagnia cantando sono tester. I loro numeri non contano...
  3. Davide Hill

    Mercato F1 2019

    Direttamente dall'articolo del sito (ma lo avevo letto già in un post FB della Toro Rosso). <mentre domani sarà il turno di Sean Gelael.> Niente... Penso che dovremmo sopportare sto tizio ancora per molto. Almeno, a differenza di Stroll, questo non correrà mai da ufficiale... Magra consolazione, ma pensare che costui ha la possibilità di girare con una certa continuità a bordo di macchine di F1 mentre tanti altri, ben più meritevoli, hanno chiuso la carriera - o la chiuderanno - senza essere nemmeno mai saliti semplicemente su una macchina sui cavalletti, fa salire un certo nervoso. L'unica speranza è sperare nell'estinzione del pollo (o, ancora meglio, dei galliformi in generale...).
  4. Davide Hill

    Mercato F1 2019

    Buona scelta, Albon in formula 2 ha dimostrato di essere un buon pilota. Probabilmente non un fenomeno, ma la sua stagione è stata positiva (ben più di quella di Norris, per dire) e quindi, fondamentalmente, merita l'occasione di debuttare in F1. Tra l'altro, come Hartley e Kvyat, anche lui è un "cavallo di ritorno" nel mondo Red Bull. Pilota RB fin dai tempi del kart, era uscito dal programma qualche anno fa. Ora ci rientra, e dalla porta principale.
  5. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Beh, a vedere la lattina che ha in mano, il livello di "piscio" non è poi tanto distante dalla brodaglia del podio... Quantomeno, però, è roba con un po' di alcol. E forse a lui basta questo....
  6. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Basta lui. Su Kubica aspetto di vederlo all'opera. Non sarà (e non potrebbe essere altrimenti) il Kubica pre-incidente, ma penso che abbia ancora qualcosa da dire e comunque da un punto di vista "umano" è comunque un'occasione che merita di avere. Giovinazzi: troppo scetticismo attorno a questo pilota. Non è Nuvolari, ma in carriera ha dimostrato una buona velocità e una bella dose d'intelligenza. L'inopinato week end in Cina, lo scorso anno, ha fatto precipitare troppo le credenziali di un pilota che, tra l'altro, veniva da un ottimo week end del debutto a Melbourne. Idem Kvyat (lasciando perdere l'opportunità di tornare proprio nel team che l'ha cacciato... ma d'altro canto i posti in F1 quelli sono, e se vuoi tornare nel giro senza disporre del patentino di fenomeno, alla fine devi turarti il naso), che comunque in F1 ha dimostrato di saperci stare (ha avuto la jella di avere alle spalle un fenomeno, altrimenti per me era ancora in RB) e i due della Haas che saranno pure casinisti, ma sinceramente non ne vedo molti meglio di loro, in giro (Alonso a parte... Ma Alonso non fa testo, e comunque Alonso sulla Haas al posto di uno di quei due sarebbe stato comunque sprecato). Le mie perplessità, onestamente, sono su Lando Norris. Magari sbaglio e il prossimo anno darà la paga a Sainz, ma per me il suo debutto in F1 è troppo affrettato. E' veloce, capace, ma questa largamente insufficiente (onestamente, non merita voto diverso da questo) stagione del debutto in F2 ha dimostrato che è ancora acerbo e, forse, un'altra stagione in serie cadetta non poteva che fargli bene...
  7. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Se accadrà, suo padre comprerà la FIA... Non abbiamo speranze....
  8. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Stroll, ahinoi, invece non ci mancherà, visto che dovremo sorbircelo per altri 25 anni (almeno)...
  9. Davide Hill

    21. Gran Premio di Abu Dhabi 2018 | Yas Marina

    Alonso Vandoorne 21 a 0 Penso sia un record, correggetemi se sbaglio. Ma non ricordo alcun cappotto, in passato...
  10. Davide Hill

    20. Gran Premio del Brasile 2018 | Interlagos

    Non penso ci sia bisogno di seguire visivamente il pilota per tutto il giro. Basterebbe una schermata GPS e qualche altro dato, per aiutare il pilota. E' vero che, in teoria, i dati e le mappe GPS sono a disposizione del muretto, ma magari non vengono seguiti con un'attenzione completa. L'ingegnere di pista, magari, mentre il pilota è nel suo giro di lancio, verifica dati tecnici della vettura e non presta attenzione a ciò che materialmente circonda il pilota. Il Team Manager o il DS magari stanno seguendo l'altro pilota già impegnato in un giro di qualifica o parlano col pilota stesso di altri aspetti, ecc.... Con una persona che si occupa solo ed esclusivamente di quanto accade al pilota in pista, dal momento che esce dai box fino a che non vi rientra, informandolo di ciò che gli accade attorno e di situazioni che, di lì a poco, potrebbero accadere, magari non si avrebbero problemi di incomprensioni o di distrazioni....
  11. Davide Hill

    20. Gran Premio del Brasile 2018 | Interlagos

    In questo caso, ipotizziamo un Verstappen che vede Ocon perfettamente davanti a se, quindi... Parto da qui perché resto convinto che Max non abbia avuto la conferma visiva di dove si trovava il francese. Poteva intuirlo, o immaginarlo, ma resta il fatto che, per me, la Force India Power Point Stroll Racing o come accidenti si chiama si trovava nell'angolo morto della RB dell'olandese... Quindi, ipotizzando lo scenario da te descritto e appurando che, in tale scenario, ci sia un Verstappen che segue - e non precede - Ocon e, quindi, avendo la piena conferma - anche visiva - del comportamento e delle intenzioni di Esteban, allora avrebbe certamente avuto un approccio più prudente. Quando fisicamente vedi una cosa, ovviamente puoi regolarti molto meglio, E quindi, a parti invertite, con Verstappen che vedeva Ocon che coglionava e giocava a tirare fuori il cazzo per vedere chi ce l'aveva più lungo e duro, ci sarebbe andato molto cauto. Anche perché, in caso di affondo di Verstappen nei confronti di un doppiato che non vuole sapere di lasciare strada con relativo contatto, non dico che si può arrivare a dare concorsi di colpa (dipende... comunque...) ma certamente si potrebbe disquisire maggiormente sull'opportunità di un pilota a pieni giri di battagliare con un altro che ha i suoi stessi giri ma si appresta ad essere doppiato e non ha la minima intenzione di lasciare strada. Perché è vero che il doppiato deve togliersi dai coglioni, specialmente se è dietro di te e tu dai per scontato che non tenterà manovre al limite. Ma se ce l'hai davanti ed è ubriaco e dai coglioni non vuole togliersi, e tu lo vedi, ovviamente non puoi far finta che non esista. Se va a zig zag o se vedi che rifila ruotate a chi gli si affianca (estremizzo, giusto per rimarcare cosa intendo) allora magari è poco prudente tentare di sorpassarlo... Detto questo, concordo con Leopnd... Lo spotter puro (quindi una persona che segue dettagliatamente un pilota e tutto ciò che accade nelle sue immediate vicinanze) potrebbe essere molto utile ed è una figura che, per me, in F1 avrebbe comunque la sua importanza e che manca. Il che non significa avere piloti teleguidati dai box o dallo spotter che gli dice cosa fare in ogni singolo istante. Però magari potrebbe aiutarlo, specialmente in certe situazioni. Prendiamo l'esempio di Hamilton di sabato. Al netto della manovra che meritava comunque una penalizzazione, è chiaro che lo scarto di Lewis verso Sirotkin è stato involontario. Voleva agevolarlo e ha finito con penalizzarlo, costringendolo a mettere le ruote sull'erba. Il giro di lancio in qualifica, così come il giro di rientro, sono fasi che hanno la loro dovuta delicatezza. Uno spotter, magari. poteva avvisarlo che un paio di curve dietro di lui c'era una Williams che arrivava a cannone e Lewis, magari poteva accelerare o anticipare di diversi metri lo scarto a sinistra, in modo che Sirotkin, in uscita dal Mergulho, avesse strada completamente libera con la Mercedes già bella e piazzata fuori traiettoria o già ben oltre la Juncao. Chiaro che gli stessi uomini del muretto potevano avvisarlo, ma magari hanno anche altro da controllare, in quei momenti, e la presenza della Williams che arrivava a cannone forse è passata inosservata. Ad una figura che controlla tutto ciò che accade attorno ad un pilota, e che in qualifica e in gara fa solo e solamente quello, sicuramente non sarebbe sfuggito nulla...
  12. Davide Hill

    20. Gran Premio del Brasile 2018 | Interlagos

    Comunque ne riparleremo... S'è fatta 'na certa e domani, dalle 6 in poi, dovrò sorbirmi 10 o 11 ore dentro questo cesso qui... Quindi, considerando l'ora, è bene che io mi tolga dai coglioni (come avrebbe dovuto fare Ocon)... Saluti.
  13. Davide Hill

    20. Gran Premio del Brasile 2018 | Interlagos

    Lo lascio sfilare e rallento io, perdendo evidentemente un po' di tempo. E ok... E magari me lo ritrovo nuovamente davanti poco dopo, magari nel misto, e per risuperarlo perdo ulteriore terreno nei confronti di chi ho dietro, che non era lontanissimo, senza sapere se quel tempo perso potrà risultare decisivo, considerando che sto correndo con gomme più morbide di chi mi segue e di conseguenza non sapendo se negli ultimi giri potrò mantenere il ritmo e se il margine basterà. "Partendo da lontano" potremmo riscrivere l'intera storia delle corse. Ma una corsa è fatta anche e soprattutto di episodi estemporanei. I se e i ma contano fino ad un certo punto. Quel che conta è che il doppiato non deve scassare il cazzo ed è soprattutto lui che deve pensare accuratamente al da farsi. Riguardo all'ultima frase, il doppiato deve togliersi dai coglioni, dovrebbe essere una regola scritta precisamente (e in questi stessi termini) proprio nel regolamento sportivo.
  14. Davide Hill

    20. Gran Premio del Brasile 2018 | Interlagos

    Si, se la macchina che ho visto è un doppiato che ha l'obbligo di non rompermi le palle...
×