Vai al contenuto

Davide Hill

Appassionati
  • Numero messaggi

    3.179
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    40

Davide Hill last won the day on July 20

Davide Hill had the most liked content!

Reputazione comunità

9.315 Professore

9 che ti seguono

Informazioni di Profilo

  • Luogo
    Civitavecchia
  • Segue la F1 dal
    1988
  • Pilota
    Vettel
  • Pilota passato
    Mansell - Hill
  • Team
    Toro Rosso - Williams
  • Circuito
    Silverstone
  • Best Race
    Monza 2008

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

4.038 ospiti/utenti
  1. Davide Hill

    F1 in TV 2018

    A pagare sono capaci tutti... Il carniere si fa al netto dei pagamenti. Pagamenti in quel senso, perché in fin dei conti alla fine occorre sborsare comunque qualcosa (tra cene, regali, ecc). Solo che, nel secondo caso, il pagamento è a fondo perduto e, a differenza del primo, non garantisce il "goal". E se il "goal" arriva è perché la "rete" ha deciso di farsi insaccare proprio da te, a prescindere dall'esborso...
  2. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    Non è colpa di nessuno, ma le condizioni meteo sono comunque una delle variabili. E che oggi poteva intervenire l'incognita meteo a rimescolare le carte si sapeva, quindi la gara era tutt'altro che chiusa. Quindi quello che sarebbe potuto succedere "in condizioni normali" non ha senso di esistere...
  3. Davide Hill

    F1 in TV 2018

    Se serve ad evitare anche solo 30" di quei Finley demmerda, mi va bene il loop di Thunderstruck anche durante le corse... Si, infatti è proprio un cesso..... Suvvia, non sarà preparata, non capirà un cazzo, ma negare anche l'aspetto estetico mi sembra un tantino esagerato... Ma ultimamente sembrate tutti sommelier della figa. E a me quanto piacerebbe proprio vederli, questi "nettari pregiati" con cui vi "abbeverate", tali da permettervi di avere dubbi sulla bellezza di una ragazza che, a prescindere dalle suddette competenze in materia, è oggettivamente bella... Senza offesa, ma sai com'è... L'ultimo, in ordine di tempo, che ho visto mettere in dubbio le doti estetiche di una tipa aveva come compagna un secchio di merda coi baffi e i peli sotto le ascelle. Quindi ormai parto prevenuto...
  4. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    Menomale che non ero in casa e non ho visto il GP. Mi sono risparmiato un migliaio di bestemmie assortite... Comunque questo serva da lezione a chi piange il sabato. Le gare si corrono la domenica e può sempre succedere di tutto. Anche che il pilota designato vincitore fin dal sabato commetta un clamoroso errore e finisca la sua corsa prima del tempo. Quindi evitare di ammorbare gli altrui coglioni coi pianti al sabato e prima della gara e poi vedere come va effettivamente a finire, prima di sparare giudizi...
  5. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Libero (ma anche Il Giornale) è una carta da culo indecente. Non che Il Manifesto, Repubblica, ecc. siano meglio, chiaro. Un po' tutta la stampa """prestigiosa""" è ridicola, ma Libero e Il Giornale sono inutili anche per pulirsi il culo...
  6. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    E quanto rompeva li cojoni a chi non era ferrarista... Si scherza, eh... Osrevinu, ora manca solo che diventi interista e comunista e la conversione è totale...
  7. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Si, come no... Con la Ferrari definitivamente in mano a John Elkann? Auguri... Non sono certamente un fan di Marchionne (i suoi "metodi" mal si sposano con la mia visione della vita e del "lavoro". Ma d'altro canto io sono un operaietto da mille euro, anarchico e totalmente avverso all'ideologia del lavoro. Lui un manager che doveva rilanciare, e l'ha fatto, un'azienda - parlo della Fiat, non della Ferrari - sull'orlo del baratro) ma senza di lui mi aspetto un grosso ridimensionamento dei fondi destinati al motorsport...
  8. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    Avrà riutilizzato quella di Montecarlo, quella modificata da Leclerc...
  9. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    Vuoi "ravvivare" il topic e posti un'immagine che ci ricorda come è diventata sta pista? Ma allora lo fai apposta. Dillo che lo fai apposta...
  10. Davide Hill

    11. Gran Premio di Germania | Hockenheim

    Tra tutti gli stupri fatti ai vari circuiti, nel corso degli anni, quello di Hockenheim è quello che sicuramente non mi va giù più di tutti. Non riesco proprio ad accettare sta monnezza resa né carne né pesce. <Quello vecchio era tutto dritto e noioso> <era scomodo per il pubblico!!!111!!!> direbbe qualcuno. A parte il fatto che volare a velocità siderale tra i boschi e percorrere il Motodrom con carico aerodinamico praticamente assente non era noioso per niente, ma poi sticazzi del pubblico... La castrazione di Hockenheim è un delitto! (cit. Alex DeLarge). Aver sostituito un tempio della velocità con questa pistina demmerda inutile e ridicola è una roba che, a distanza ormai di tanti anni, non riesco ancora a digerire... Tilke li mortacci tua. I tuoi e pure di chi ti ha dato il mandato per stuprare, ovviamente....
  11. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Ma ovviamente nessuno lascia i reparti di progettazione senza "testa". C'è sempre qualcuno a capo, in grado di coordinare il lavoro. Non necessariamente, però, deve essere un tecnico puro o un progettista. Ross Brawn ai tempi della Ferrari era il DT, ma materialmente non progettava una vettura dai tempi della Jaguar, in GT. Patrick Head, alla Williams... Lo stesso Binotto, che come detto è un motorista. Paddy Lowe addirittura è arrivato ad essere DT McLaren, Mercedes e Williams pur essendo un ingegnere elettronico... Diciamo che oggi, considerando l'enorme mole di "forza lavoro", a capo della direzione tecnica o dei vari reparti può essere scelto qualcuno che abbia ampie capacità di "metodo", più che di competenze specifiche per ogni reparto. Uno in grado di "dirigere l'orchestra", ma che magari non necessariamente è in grado di suonare i singoli strumenti. Quello viene lasciato alle competenze dei singoli. E infatti il lavoro è molto diverso da quello compiuto in certi team, nel passato (io mi riferivo a quello, nel mio messaggio), dove un Gary Anderson si occupava materialmente ogni singolo componente della vettura, lasciando praticamente agli altri tecnici del suo staff (non numeroso) solo la progettazione nel dettaglio o le procedure di costruzione. Oggi questo non sarebbe possibile, per quanto tecnici come Aldo Costa (uno che, oltre ad una preparazione base altamente competente, in carriera è stato occupato in praticamente tutti i reparti progettuali della vettura, ottenendo una competenza tecnica complessiva a 360°) sarebbero perfettamente in grado di farlo.
  12. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Assolutamente si, questo è vero. E infatti certe linee "non tradizionali" presenti sulla SF70H e, di seguito, riproposte sulla vettura di quest'anno e "copiate" anche da altre squadre, possono essere state certamente figlie di qualcuno abituato a lavorare con altri parametri meno "corsaioli", diciamo... Un ingegnere focalizzato sulle corse cerca anche lui l'innovazione, ma magari può essere "lmitato" da una preparazione incentrata su certi parametri "classici" del mondo delle corse (perché, magari, nei suoi studi già aveva quel target o perché nella sua carriera ha ricevuto quegli imput da coloro dai quali ha imparato). Uno che viene dall'esterno, e che magari nemmeno aveva intenzione di cimentarsi nelle corse, può abbattere un certo "muro" ideologico e portare una ventata di freschezza. Ma ci sono anche dei rischi, nello scegliere una figura di questo tipo. Fermo restando che, comunque, nel reparto aerodinamico della Ferrari ci sono molti altri personaggi con esperienza di F1 (il già citato Bigois, che ha un'esperienza ormai trentennale, e Sanchez, anche lui non certo "vergine" di esperienza in F1) che possono contribuire ad amalgamare il connubio e renderlo efficiente.
  13. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Aldo Costa non è stato cacciato, semplicemente passa il testimone ad altri tecnici rimanendo nel team come consulente. Non è più di primo pelo (ha 57 anni) ed evidentemente quello è un ruolo non semplicissimo che, dopo anni, può convincere anche un tecnico fenomenale come Costa a "mollare un po' la presa". Lo stesso Newey, che di anni ne ha 59, è sempre coinvolto nella fase progettuale delle Red Bull. Ma ormai, e da qualche anno, lavora "a modo suo". Praticamente "part-time". James Allison è stato assunto come Direttore Tecnico. Fin dall'inizio della sua collaborazione con Mercedes il suo ruolo è sempre stato quello. Il responsabile del progetto è già, a tutti gli affetti, lui. In Austria non c'è stato nessun motore rotto. Bottas si è ritirato per noie idrauliche al cambio e Hamilton per un problema alla pompa di benzina. Non hanno ceduto le Power Unit. Toto Wolff si occupa di altro e, se la Mercedes ha vinto 8 titoli in 4 anni, il merito è stato anche il suo. Perché, evidentemente, come Manager qualcosina la sa fare.... La Ferrari, dopo la partenza di Allison, dal 2017 ha affidato la responsabilità tecnica a Binotto che era e resta un motorista e nel pool di progettisti non c'era e non c'è nessun nome di grido, tranne l'aerodinamico Loic Bigois che un curriculum ce l'ha, anche se con alterne fortune. Addirittura uno dei responsabili proprio del reparto aerodinamico, Enrico Cardile, è stato pescato direttamente nella produzione di serie. Nonostante questo, la competitività delle vetture 2017 e 2018 non ne ha risentito minimamente della mancanza di tecnici di grido. Anzi, sono state senza dubbio le vetture migliori dell'intera era ibrida e non solo, decisamente meglio di altre vetture progettate con la collaborazione di nomi ben più noti e "pesanti". Quindi ci andrei piano coi catastrofismi...
  14. Davide Hill

    Radio Paddock 2018

    Penso sia anche normale. La progettazione di una vettura di F1 è, ormai da parecchio tempo, diventato un lavoro corale. I tempi del Gary Anderson che disegnava dal cambio agli alettoni, curando la progettazione di ogni singolo bullone della Jordan, sono ormai morti e sepolti. Chiaro che, ancora oggi, avere un Adrian Newey in squadra ha i suoi vantaggi. Ma è e resta comunque un lavoro che coinvolge centinaia di tecnici e, quindi, una rotazione o un "cambio della guardia", anche nei ruoli chiave, è assolutamente giustificato.
×