Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation since 06/10/2019 in all areas

  1. 6 points
    Poi, ribadisco.... E' stata una bella gara, lottata curva su curva, decimo su decimo, da due piloti che hanno corso benissimo, entrambi con qualche errore (Hamilton alcuni lunghi al tornantino. Vettel uno, ovviamente più evidente, in uno dei punti più complicati del circuito di Montreal). Qualsiasi cosa ci sia stata in quel punto, fai finta di niente e valutala dopo la gara con altro tipo di penalità, se proprio non vuoi sorvolare.... E invece no. Hanno ammazzato la gara proprio nel momento migliore, quello decisivo. Il tutto per una cazzata.... I circuiti non sono piste polistil dove i piloti possono andare sui binari. Sembra che ci vadano, su binari, ma non è così. Un errore, un'incertezza può sempre capitare. E può capitare anche in punti dove lo spazio, che di solito abbonda e non porta a nessuna conseguenza, non c'è. E se chi va lungo prova a rimanere davanti (tra l'altro facendolo senza malizia, e la maniera con cui Vettel lavorava sul volante lo dimostra) sii un po' ragionevole e valuta la cosa a 360°, tenendo presente tutto e non ragionando alla maniera che, evidentemente, piace nel 2020... No, non ci siamo....
  2. 5 points
    F1 GP Canada: la ricostruzione che scagiona Vettel L'episodio che ha deciso la gara di Montréal analizzato con fotogrammi e video http://www.p300.it/f1-gp-canada-la-ricostruzione-che-scagiona-vettel-video
  3. 4 points
    Capisco l’intento di sensibilizzazione ma trovo fuori luogo e di cattivo gusto pubblicare questa merda. La rete è piena di dementi, l’abbiamo capito, se ho voglia di leggere merdate me le vado a cercare altrove... qui dentro conto di poterne fare a meno.
  4. 4 points
    la colpa è da dare ad una regola assurda creata solamente in nome di una fantomatica sicurezza quando poi per 60 giri viene lasciata la Mclaren di Norris quasi in pista.... Bisogna eliminare tutti questi cavilli insulsi che hanno trasformato la F1 in una gimkana...... ed in una formula playstation
  5. 4 points
    Allora nel nome della sicurezza introduciamo una norma che in un caso come quello di ieri sera impone a chi segue di rallentare e non tentare alcuna manovra. Se "rischio" c’era, allora neppure Hamilton doveva provarci. Ovviamente la penso in tutt'altra maniera
  6. 4 points
    Pero i 80 e passa insulti sotto al ultimo tweet di Pirro (che e' dattato 19. aprile per altro) sono quelli che dovrebbero essere penalizati... A suon di bastonate!
  7. 3 points
    Molto diverso da quelli elencati, dove sono tutti tuttologhi di tutto.Qui è un ambiente di nicchia, L'unico a cui mi sono iscritto. Fine off topic
  8. 3 points
  9. 3 points
    Se continuano così Lec saluta... questo rischio corrono. Non si son resi conto di avere già in casa la potenziale prima guida, credono veramente debba fare "gavetta" per stare davanti a Seb Rotfl . Pensate al team McLaren nel 2007 gestito da queste "logiche" ... Alo ci sarebbe andato a nozze vincendo facile almeno 2 mondiali, che sfiga ragazzi!
  10. 3 points
    Secondo me invece è giusto averli postati perché è da ieri che sentiamo che deve decidere la gente. Ecco la gente cosa "pensa". Non confondiamo gli appassionati che pongono magari da anni certi problemi e interpretano gli episodi con coerenza e senza guardare i colori delle auto con quello che pensa "la gente" (peraltro adeguatamente pompata da certi media). Ormai si cerca solo l'hype e il sensazionalismo. Commenti a ruota libera e senza ragionare (perché uno che commenta "sparati in bocca" temo che ragionamenti prima di scrivere ne abbia fatti pochini). Scusate sono stato noioso e ripetitivo su questo tipo di tasto. Tanto so benissimo che il prossimo episodio (dove magari la mossa maliziosa sarà di Verstappen o Bottas) tutto questo purismo del motorsport nella gienteeee sarà un lontano ricordo e si invocherà lo straccio della licenza. Il mio commento per molti versi è fuori luogo perché il forum è un luogo franco rispetto a questo tipo di dinamiche, però insomma ... mi viene da pensare che anche i piloti e i team non abbiano nemmeno per la testa di sedersi e dire "ok, cosa vogliamo fare di questa F1? Ne parliamo? Mettiamo tre piloti nel collegio? Togliamo i piloti? Codifichiamo un po' meglio cosa si può fare e cosa no?" ... Penso più che altro che si viva sugli episodi e si speculi una per l'una o l'altra posizione per arraffare una manciata di punti, una coppa di polistirolo e quattro applausi ... Mi sono ripetuto troppo.
  11. 3 points
    Ho letto solo "donne e motori" e ti do ragione su tutto...
  12. 3 points
    Di questa situazione ne sono colpevoli anche i piloti, che ad ogni situazione controversa, si coalizzano (spinti dai team?) contro il cattivone di turno (hamilton, verstappen, ecc), chiedendo regole sempre più stringenti e complicate, andando a mortificare sempre più lo sport, e le azioni in pista. Un tempo riuscivano a risolversela tra loro. Ma con questa F1 è in mano ai consigli di amministrazione e agli ingegneri... Dovrebbero aprire una discussione più amplia per riscrivere i regolamenti, semplificandoli e trovare diversi modi per applicare le sanzioni. sono corresponsabili di questo declino sia sportivo che tecnico, non sono mai riusciti ad imporre un cambiamento, negli ultimo 20 anni. Cosa più macroscopica, e sempre più chiara, è che Il DRS non piace a nessuno, ma continano ad accettarlo, subendo scelte dall'alto. In una situazione come questa, dove la categoria è in caduta libera nell'apprezzamento di appassionati e tifosi, con un regolamento in scrittura, li vedo fin troppo passivi, privi di iniziative costruttive... Ma ci sarà tempo per mostrarsi delusi e nostalgici dei tempi che furono. che poi si vede una doppia F1, quella dei top team, dove l'applicazione dei regolamenti è troppo stringente, e quella delle retrovie, dove, o per mancanza di tempo o per minore attenzione succedono fatti ben più gravi e volontari che difficilmente vengono sanzionati. Nel mezzo dovrebbe esserci la misura. @Nemo981 si, infatti dico che tutti i piloti sono assuefatti da questo modus operandi... ed è quindi anche difficile uscirne, purtroppo. Non ci resta che mandare a rullo i soliti rudi duelli rusticani per emozionarci, rimanendone appagati.
  13. 3 points
    Hamilton avrebbe fatto bella figura se non si fosse lamentato via radio, per il resto ha fatto benissimo a mio parere a cercare di passarlo in pista.
  14. 3 points
    Hamilton ha tenuto giù mantenendo la linea ideale, con un competitor in evidente difficoltà, ma gli è andata male. Avrebbe potuto rallentare e puntare all'interno e lo avrebbe passato facilmente in trazione. E' mancato di lucidità, ma è stato lui a infilarsi in una situazione di rischio, tentando il sorpasso su una vettura, che dopo un'uscita aveva le gomme sporche e quindi puntava all'esterno della curva per inerzia e che molto presumibilmente avrebbe avuto poblemi di aderenza, trazione e velocità... Situazione certamente da analizzare, ma a bocce ferme e con più elementi. Non c'è volontarietà di Vettel a stringere Hamilton, e il rientro imprudente in pista era l'unica cosa che potesse fare, non essendoci tra l'altro imminente pericolo, visto che Hamilton era staccato e non già affiancato. In quel caso avrei compreso. Decisioni che allontanano dalla F1. Mentre si accapigliano per le nuove regole tecniche post 2020, dovrebbero rivedere regole, procedure e filosofia, per riportare la F1 sulla terra e vicina ai cuori degli appassionati. Se continuano di questo passo, tanti auguri a Liberty Media. L'affare del secolo. Piccola postilla su Hamilton, che a chiacchiere sembra un nostalgico della F1 che fu, maschia e dura, con cambio manuale, senza servosterzo, 12 cilindri, e con tanta battaglia in pista, ma ieri forse ha dimostrato di non averne la stoffa, o di essere troppo assuefatto dalla F1 da carte bollate e CID degli ultimi tempi. A volte le sue affermazioni mi entusiasmano, stupidamente, ma all'atto pratico non sembra essere proprio in quella filosofia di motorsport. Purtroppo. Ma come lui l'intera griglia.
  15. 3 points
    Per me è il contrario. In indy fa notizia Alonso che non si qualifica, il miracolo Juncos, la gara di Rossi. In moto (non la seguo) gli ultimi giri al fulmicotone. E così via. In F1, almeno dai tempi della spy story, si parla più di cause, reclami, penalità, regolamenti, politica, che di quello che succede in pista. Il risultato è che basta andare su qualsiasi social, il 90% dei commenti sono di critica alla categoria, del tipo meglio la motogippi (secondoso me spesso pure ingiuste e fatte da chi non segue davvero nessuna categoria del motorsport). Certo viviamo in tempi bizzarri in cui si contano quanti click e Tag hai, ma se oltre il 90% sono insulti (e gli ascoltoi effettivamente calano) non penso sia un successo
  16. 3 points
  17. 3 points
  18. 3 points
    2019 Le Mans Spotter Guide from http://www.spotterguides.com/portfolio/19_lm/
  19. 3 points
    Quanto avrei pagato per avere un'intervista del sempre mansueto e diplomatico Lauda in corsia box a gara finita oggi. PS: paradossalmente, a "mente fredda", la decisione di dare una penalità per un "evento" del genere sulla pista dedicata a Gilles Villeneuve mi da sensazioni di malessere. Credo che oggi si sia fatto del male a questo Sport, a tutte le persone che lo amano, e anche a quelle che lo hanno amato.
  20. 3 points
    Peccato per quel paio di giri a cavallo dei pit stop, altrimenti Hamilton avrebbe potuto fregiarsi del record di "vincitore di un GP senza aver percorso in testa nemmeno un metro" Continua a rodermi particolarmente il culo perché, a prescindere da come sarebbe finita, l'averci privato della sfida Vettel VS Hamilton (la prima, e probabilmente l'unica sfida diretta di quest'anno) negli ultimi giri è una roba che, a prescindere da ogni discorso, non perdonerò mai a chi ha preso quella decisione....
  21. 3 points
    King il punto è proprio quello, stiamo confondendo il discorso scorrettezze con l'episodio di oggi che, piaccia o no, non è una scorrettezza ma un qualcosa che in pista può succedere e che infatti succede. Più e più volte, praticamente in ogni gara (e l'unica cosa che cambia, e non è aspetto da poco, come detto è la location). Le chiusure repentine e volontarie in pieno rettilineo, i sorpassi talvolta alla garibaldina di Verstappen, certe manovre da galera di Magnussen, e altre.... Su quelle si deve discutere e i giudici devono (dovrebbero) utilizzare la giusta severità. Ma penalizzare l'episodio di oggi dove c'è un pilota che, finito sull'erba (perché può succedere che un pilota commetta una piccola incertezza o un errore) in un punto dove le vie di fuga sono inesistenti, rientra in pista come può, saltellando sull'erba e rientrando a gomme sporche, e cercando di non girarsi né finire a muro, e lo fa senza malizia come le immagini del camera-car dimostrano, significa uccidere l'essenza della F1. Ho appena letto l'articolo di Alessandro che andrebbe stampato e incorniciato per l'eternità e ricalca perfettamente il mio pensiero. Giudicare e penalizzare la scorrettezza è giusto. Analizzare ogni episodio, lo è altrettanto. Perché ovviamente tutto va valutato. Ma quando questo posta a analizzare minuziosamente e giudicare ogni singola scoreggia che accade in pista, non tenendo conto di nulla e, anzi, accomunandola alle scorrettezze come se fossero la stessa cosa, allora no. Non mi va più bene....
  22. 2 points
    Secondo me a Hamilton non si può imputare niente di niente: La lamentela in radio io la valuto per quello che è, lo sfogo a caldo di un uomo che corre da oltre 1 ora a 160 battiti al minuto. Questi maledetti team radio non andrebbero presi più di tanto in considerazione perché in quei frangenti ci sta tutto e, fino a prova contraria, non sappiamo cosa dicessero via radio gli Schumacher e i Piquet. Dopo non poteva mettersi a 5 secondi perché guida per una squadra e non solo per sé e, oltretutto, senza questa manfrina avrebbe sempre potuto guadagnare la posizione in pista. Sarebbe stato assurdo rinunciarci dopo, pagando paradossalmente le xazzate dei commissari. Detto questo concordo con @Yoong che nelle dichiarazioni spesso si faccia più "uomo d'altri tempi" di quello che effettivamente è. Ma questo non aggiunge e non toglie nulla al fattaccio accaduto ieri, che è frutto solo di regolamenti assurdi e di una gestione ragionieristica di questo "sport"
  23. 2 points
    Ma il regolamento specifica anche quanti mm lasciare se rientri da una colata di asfalto o da un prato verde?
  24. 2 points
    Con tutto il rispetto per il parere di tutti, ma se tanta gente che in F1, sugli ovali, sui truck e sulle motoslitte ci ha corso dice che nè vettel ne Hamilton hanno fatto niente di strano mi fido più di loro. Che si sia fatto rispettare un regolamento alla lettera può essere, anzi probabilmente questo hanno fatto. E io contesto il regolamento. Se un regolamento ha zone d'ombra su manovre pericolose e poi stravolge le gare su situazioni che sono normali per tutti i piloti del mondo, forse non è scritto proprio al meglio. E comunque quello dei regolamenti scritti da non piloti, senza tener conto dei piloti, è uno dei primi problemi
  25. 2 points
    Con tutto il rispetto... Motorsport is dangerous. Per definizione. Ci sarebbe sempre il bigliardino...
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00


×