Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 12/22/18 in all areas

  1. 2 points
    auto meravigliose e poi, secondo me, oggi siamo più fortunati rispetto a quegli anni, perchè c'è un campionato del mondo oltre alla 24 ore di le mans, e la 24h ne fa parte. negli anni '90 c'era il campionato fia gt, ma fia e aco erano divisi, e la 24h non faceva parte di nessun campionato. per questo alcune macchine hanno corso solo a le mans , come la toyota gt one e la nissan r390( cioè hanno fatto due gare in croce in due anni). altre invece le abbiamo viste per pochissimi anni, per i problemi della categoria gt1( costi eccessivi, già nel 1999 era tutto finito).davvero un gran peccato.
  2. 2 points
    Io spero fortemente rispolverino il nome GT1 perché io adoro quelle auto, soprattutto quelle anni ‘90 e queste hypercar le ritengo degne eredi delle varie Mercedes CLK, McLaren F1 GTR, Porsche 911 GT1, Nissan R390, Toyota GT-one, Jaguar XJ220...
  3. 2 points
    Se e' porno.......... Beh, penso proprio che lo sia... Livree McLaren Speedtail LMP-GT1 2020...
  4. 2 points
    Scusa tu per la reazione brusca. Non c'e' n'era bisogno... Potevo anche trovare un modo piu' simpatico... Spero e credo che possiamo rimediare...
  5. 2 points
    Hai assolutamente ragione e Ti faccio tutte le scuse... Non credo che Tu abbia mai creato problemi, scusa di nuovo.
  6. 1 point
  7. 1 point
    doveva già partecipare alla dakar 2018, ma un problema di salute gli ha impedito di gareggiare . leggevo su vari siti di motociclismo che alcuni gli consigliavano di provare con i quad, per "semplificare" un pochino, visto che è già tutto così complicato e difficile. e invece, è rimasto fedele a quello che ha sempre fatto nella sua carriera da pilota enduro/rally raid, prima e dopo l'incidente, cioè correre in moto. ha ottenuto tra l'altro ottimi risultati dopo l'incidente nel 2010, nei vari raid africani e nella coppa del mondo fim cross country.lui è il primo a cimentarsi in questa impresa nella dakar(in moto), ma sono sicuro che in futuro ne vedremo altri piloti con il suo stesso coraggio.
  8. 1 point
    non ancora, hanno detto che lo decideranno gli appassionati il nome. quasi sicuramente non si chiamerà " hypercar".
  9. 1 point
    Il 2018 dovrebbe essere (quasi) definitivamente archiviato. Citroen ha provato in Portogallo e nei giorni scorsi ha fatto i test pre-Montecarlo (sia su asfalto che neve), Toyota è andata in Francia, in Svezia e ha chiuso in portogallo. M-Sport ha sicuramente provato in Francia, oltre al test-gara di Monza, ma non ho altre notizie Hyundai non ho la più pallida idea Ho visto delle immagini della i20 su terra, quindi presumo che anche loro abbiano fatto qualcosa in Portogallo. Loeb non ha ancora provato la i20. Il primo e unico test prima del debutto di fine gennaio è previsto per i giorni successivi alla Dakar, per lui sarà un vero tour de force. Ma Loeb è Loeb, quindi nessuna preoccupazione
  10. 1 point
    Ecco il sistema che usa Dutto per la moto, questo non dovrebbe essere quello che porterà alla Dakar
  11. 1 point
  12. 1 point
    Non ricordavo questo retroscena, o meglio non lo conoscevo proprio. I miei ricordi si fermano a un articolo di AS dell'estate '92 dal titolo "Brabham adesso è proprio finita".
  13. 1 point
    Dai, vediamo un po' quali potrebbero essere i numeri fissi scelti dai piloti ufficiali Ogier almeno per quest'anno correrà con l'1; Neuville ha già annunciato che avrà l'11, numero che aveva in occasione del suo primo podio mondiale nel 2013 in Messico; Per Evans credo che il numero 3 con cui ha vinto il RAC nel 2017 sia a dir poco simbolico; Lappi ha vinto il titolo finlandese del 2012 con il 7, ma tra gli indiziati non può non essere presente anche il 12, utilizzato nel vittorioso 1000 Laghi del 2017; Su Latvala sono incerto: il primo rally mondiale lo ha vinto col 4, il primo podio lo ha fatto col 9 (e credo che sia occupato) ma considerando che a brevissimo diventerà il pilota con più presenze nel WRC mi sento di prendere in considerazione anche il numero del suo primo rally mondiale, il 35 usato nel RAC del 2002; Loeb non ha ancora definito il suo numero ma sono arcisicuro che userà il 9, è un simbolo e lo ha già usato nel WTCC e nel WRX; Meeke non mi dice nulla: a Montecarlo nel 2005 ottenne la prima vittoria nel JWRC col 35, il primo rally mondiale lo ha vinto col 3 che però credo andrà a Evans, il titolo IRC lo ha vinto con numeri differenti; Mikkelsen di titoli IRC ne ha vinti ben due e il problema è lo stesso di Meeke, mi ispirerebbe il 9 che aveva in Volkswagen e anche nel 2017 in Germania al suo ritorno tra gli ufficiali, ma sarà di Loeb; Anche su Suninen buio totale, il primo rally nel WRC lo ha corso col 66 e ha ottenuto il suo primo successo in WRC-2 col 47; Tänak mi sa di uno a cui non gliene può fregare di meno di questa cosa alla domanda "che numero vuoi usare?" sarebbe anche capace di rispondere "Giuseppe". Mi sento di dire che non userà l'8, però Non penso che Tidemand possa usare il numero del mondiale junior, perché le tre cifre non dovrebbero essere permesse, in WRC-2 ha corso perlopiù col 31.
  14. 1 point
    Si, concordo anch'io. Secondo me Wilson dovrebbe guardare altrove, da Ford non caverà un ragno dal buco. Con praticamente solo soldi propri ha portato a casa 3 mondiali in 2 anni, possibile che nessun costruttore sia interessato a fare un investimento anche minimo?
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00


×
×
  • Create New...